martedì 5 febbraio 2008

Love, Hate, Love (Part I)

Necessito paurosamente di un break cerebrale.

"Shit happens!" e questo lo sappiamo... and today...SHIT HAPPENED!...

Un'escalation esponenziale di cacca iniziata alle ore 9.01 di stamane...
Confortante, considerando che è solo martedì.

Per svuotare il cervello (qualcuno di mia stretta conoscenza sosterrebbe che non ne ho bisogno, dato che è impossibile svuotare una cosa già vuota...) volevo postare qualche ricettina goduriosa (niente mi rilassa come la cucina-Bé...quasi niente...), ma il mio fido PC strapieno di ricette mi ha abbandonato, causa disconnessione dalla rete...(si legga: la signora delle pulizie ha sbarbato il cavo).

Ho deciso quindi - prima di dare il mio modesto quanto relativamente utile parere sul film "Cloverfield" - di stilare una "lista" di cose assolutamente futili e prive di spessore che amo e che odio.
Ci tengo a sottolineare che si tratta di cose futili, inutile che scriva che odio la guerra e amo l'amore no?? - che diamine!!

La giornata di oggi è dedicata interamente alle cose che ODIO visto il "mood"...


I ragni, le barbe rosse, le nocciole, le nenie, il gelato alla stracciatella e lo stecco ducale (qualsiasi gelato panna+cioccolato), il mal di testa, i libri che puzzano, le strette di mano non strette, i borbottii, la televisione, dormire troppo, i miei piedi freddi, le case brutte, i profumi dolci, il calcio, le desperate housewives (nel vero senso del termine), i tailleur, le barzellette che non fanno ridere, stare da sola quando non ne ho voglia, i villaggi vacanze, le valigie troppo grosse, l'insoddisfazione e chi la "pratica", il puzzo di soffritto, il puzzo di fumo, troppi fogli di carta (auguri...), le cartacce per terra, il telefono, Gigi d'Alessio (scusa Giggi...ma 'un ti reggo), Maria de Filippi e tutta la ghenga (idem con patatine), l'afa appiccicosa, i bagni sporchi, i film per adolescenti rintronate, la gelosia gratuita, le gatte morte, stirare, i completi intimi spaiati, le maglie di lana coi pallini, i capelli cotonati, il francese, l'oro giallo, gli orologi, i cani con gli occhi in fuori, i gatti persiani, i bacchettoni, non essere invitata, i brufoli, lo yogurt magro, i film d'amore che finiscono troppo bene, i regali di s.valentino, fare i conti con la calcolatrice, gli armadi in disordine, la simmenthal, le suppliche, il silenzio a tavola, i colori spaiati, i calzini bianchi, la carta stagnola dello yogurt che si strappa quando lo apri, le gomme da masticare troppo piccole, le cose appiccicaticcie, l'unto, le pietanze che si mischiano nel piatto, la schiacciata mangiata dalla parte sbagliata, le griffe a vista, tutto ciò che ha un costo superiore ai 100 €, la panna da cucina, gli uomini con le sopracciglia fatte, i collant, le voci cantilena, le dichiarazioni d'amore da film, la font "Times New Roman", stare a casa malata quando fuori c'è il sole, stare in casa quando so che tutti sono fuori a divertirsi, i bambini che cantano in televisione, litigare con la mamma, le feste tristi, andare a cena fuori per la festa della donna, gli stronzi sotto qualsiasi forma....

to be continued...

image borrowed from http://www.nataliedee.com/








1 commento:

marchino ha detto...

bella lista! oh ste cose non ti scordare di coltivarle insieme all' amore per il thrash...io adoro le feste tristi oppure le gite a lourdes..il programma uomini e donne...che vita sarebbe senza il thrash?